Innovazione al servizio del recupero energetico

#FareMeglio | “Innovazione al servizio del recupero energetico”
Tratto da www.edilio.it (10.11.2015)

Edilio lancia il Notiziario #FareMeglio: una serie di brevissimi incontri dedicati alle soluzioni innovative per l’edilizia smart e green dedicata alle tredici aziende che hanno presentato le innovazioni 2015 nel salotto di SAIE SmartHouse Solution. In questa puntata ospitiamo Mario Maistrello e Giovanni Manfroi di STILLE.

Il sistema STILLE si basa su terminali in ambiente per la climatizzazione estiva e il riscaldamento invernale a bassissima temperatura ed idoneo per essere utilizzato per la riqualificazione energetica di edifici con impianto di riscaldamento a radiatori. Il sistema permette di aggiungere il raffrescamento estivo, in modo semplice e non invasivo, anche in presenza di impianti non predisposti come sono quelli degli impianti a radiatore.
Il radiatore del sistema STILLE, alimentato ad una temperatura superiore a quella di rugiada, in qualsiasi condizione climatica, non produce i problemi di un sistema classico e evita la

formazione di condensa superficiale sulle tubazioni estendendo l’applicabilità dell’impianto alla climatizzazione estiva con la semplice sostituzione del terminale in ambiente.
L’effetto più evidente dell’applicazione di questa tecnologia è la totale scomparsa di tutte le unità esterne ventilanti, o di forometrie invadenti, dalle facciate degli edifici di pregio architettonico poste nei centri storici. Nonché la possibilità, con un’unità unica, di fare caldo, freddo, deumidificazione e ripartizione energetica.
Con il sistema STILLE anche le persone che abitano in abitazioni di vecchia concezione o in edifici di pregio nei centri storici, possono vedersi applicato un sistema che permette di riscaldare, raffreddare, deumidificare attraverso un unico strumento. Possono inoltre gestire l’impianto in via remota e verificare i propri consumi come se disponessero di un impianto autonomo. Senza dover fare lavorazioni edilizie o impiantistiche particolarmente pesanti. Ma, soprattutto, con impatto visivo esterno pari a ZERO.

http://www.edilio.it/faremeglio-innovazione-al-servizio-del-recupero-energetico/p_22686.html

Innovazione al servizio del recupero energetico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 16 =