Prodotto

Il TERMINALE STILLE  può essere utilizzato per produrre aria calda o fredda con lo scopo di rendere confortevole la temperatura nell’ambiente.
Grazie a STILLE potrete fruire senza problemi di condizioni ambientali ottimali con il minor investimento in termini energetici!
Il terminale STILLE integra il sistema di contabilizzazione dell’energia termica fornito in ambiente e il sistema di controllo carichi elettrici.

Sistema di controllo facile ed intuitivo per la programmazione oraria delle accensioni di tutto l’impianto o, in modalità multizona, del singolo terminale, la regolazione della temperatura di ogni singolo ambiente e il valore del set point di attenuazione.

La comunicazione tra i terminali STILLE e l’interfaccia di controllo è interamente WiFi, l’installazione è immediata e non necessita di lavori sull’impianto esistente. Il sistema consente l’attivazione dell’impianto anche da remoto con un semplice messaggio dal tuo cellulare!


IL SISTEMA STILLE

Il sistema in oggetto riguarda un terminale in ambiente per la CLIMATIZZAZIONE ESTIVA e il RISCALDAMENTO INVERNALE del tipo a bassissima temperatura ed idoneo per essere utilizzato in quegli edifici già dotati di un impianto di riscaldamento a radiatori. L’applicazione di questo componente agli impianti esistenti consente il raffrescamento estivo, in modo semplice e non invasivo, anche in quegli impianti non predisposti come sono quelli degli impianti a radiatore.

In questa tipologia infatti la problematica rilevante è che nel periodo estivo non è possibile alimentare i radiatori stessi con fluidi a bassa temperatura, in quanto questo causerebbe la formazione di condensa superficiale oltre che sui terminali in ambiente (radiatore) anche su tutta la rete distributiva principale, che di norma risulta essere poco o per nulla coibentata e che quindi provocherebbe l’accumulo di acqua all’interno delle murature dell’edificio stesso oltre che causare ossidazione prematura dei giunti e delle tubazioni.

L’oggetto in essere, essendo comunque alimentato ad una temperatura superiore rispetto a quella di rugiada, in qualsiasi condizione climatica, non consente in nessun modo la formazione di
condensa superficiale sulle tubazioni e quindi estende l’applicabilità della climatizzazione estiva anche negli impianti a radiatore esistenti con la semplice sostituzione del terminale in ambiente.

L’effetto più evidente dell’applicazione di questa tecnologia è la totale scomparsa di tutte le unità esterne ventilanti, o di forometrie invadenti, dalle facciate degli edifici di pregio architettonico poste nei centri storici. Nonché la possibilità, con un’unità unica, di fare caldo, freddo, deumidificazione e ripartizione energetica.


RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA: LIMITI

Complessivamente le esperienze personali dello staff STILLE contano circa 1000 impianti dimensionati, progettati e realizzati tra Italia, Svizzera e Francia  dal 2003 al 2014 con potenza variabile tra i 5 e i 2000 kW.

Interno

Opere murarie importanti per l’impianto freddo

Dispersioni sulle colonne di mandata

Rendimento effettivo dell’impianto

Limitazioni degli impianti centralizzati

Produzione ACS con boiler elettrici

Rumorosità dell’impianto freddo anche di notte

Obsolescenza del design di radiatori e boiler

Contabilizzazione e termoregolazione su impianti monotubo

Bilanciamento e stabilizzazione della rete di distribuzione

EsternoImpatto visivo esterno

Difficoltà di raffreddare edifici in centri storici

Manutenzione e pulizia canne fumarie

GestioneI gestori energetici guadagnano solo sul caldo

Impossibilità per i condomini/gestori di controllare l’impianto autonomo da remoto

Difficoltà di installare PAC per le temperature dei radiatori

Impossibilità di intervento su utenti morosi


RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA: VANTAGGI OTTENUTI

Interno

Eliminate le dispersioni sulle colonne di mandata

Aumento del rendimento globale dell’impianto

Possibilità di installare l’ACS dovunque grazie agli spessori ridotti

Integrazione con scaldasalviette

Eliminazione dei boiler elettrici o ad aria

Eliminate le difficoltà di bilanciamento e stabilizzazione della rete di distr.

Eliminate le difficoltà di termoregolazione e ripartizione su impianti monotubo

Possibilità di installare PAC in sala tecnica

Eliminazione delle emissioni di CO2 polveri e monossidi

Eliminazione canne fumarie

Miglioramento del design interno

Esterno

Nessun tipo di opera muraria né interna nè esterna

Eliminazione degli impatti visivi esterni in facciata

Soluzione del problema in centri storici e palazzi di pregio

Gestione

Possibilità di intervento per i gestori energetici o i gestori condominiali da remoto nei confronti degli utenti morosi

Vantaggi per i condòmini regolari

Il condòmino possiede un impianto centralizzato-autonomo

Il condòmino può gestire da remoto il suo impianto

Il condòmino può agganciare l’impianto alla domotica

I gestori calore si possono trasformare in gestori energetici guadagnando su calore-freddo-energia elettrica